Crea sito

Gli Snipe sovietici

Bob Pearson, CBRNPL’ultimo dei caccia Sopwith ad entrare negli squadroni fu l’7F.1 Snipe, che raggiunse la RAF all’inizio dell’autunno 1918, e continuò ad essere il caccia di prima linea della RAF nell’immediato dopoguerra. Si sa anche che tre Snipe prestarono servizio nell’arma aerea sovietico. Come acquisì questi aerei non è noto in quanto alcun Snipe della RAF operò in Russia o con le forze polacche che si opposero ai bolscevichi. Ma ci furono… due vengono presentati qui.
Il più famoso degli Snipe sovietici fu l’E6351, pilotato da Georgij Sapozhnikov. la finitura di base era PC10 generale, con pannelli in grigio chiaro intorno la cabina di pilotaggio e una capotta in metallo naturale, superfici sottostanti in CDL. Inizialmente i segni RAF erano solo dipinti con stelle rosse, come tocco personale il nome “NELLY” fu dipinto sulla dritta dietro l’abitacolo. Successivamente i segni furono cambiati.
Ad un certo punto Sapozhnikov ridipinse “NELLY” e tutti i segni inglesi furono rimossi e il nuovo schema presentava un asso di picche sulla fusoliera; alcun segno sulle ali in altro e stelle nere sotto le ali inferiori. Una freccia nera sul timone blu completava il quadro. Sapozhnikov cadde su questo aereo quando il motore si spense al decollo, l’8 dicembre 1920.Un altro Snipe apparteneva al 2.ndo Squadrone da caccia e aveva il timone a strisce rosse e bianche e il numero singolo dell’unità. Non si ha alcuna informazione sul terzo Snipe utilizzato.

Traduzione di Alessandro Lattanzio